Saint Marcel, (Aosta) l’allevatore del piano interrato.

Posted in Addestramento, Allevamenti, Animali d'affezione, Benessere Animale, Cani, Diritti animali, Maltrattamento, Protezione animali, Sfruttamento, valle d'aosta with tags , , , on 6 settembre 2011 by miacis

NAS sequestrano cani e mangimi.

Si era da poco trasferito dalla Lombardia, solo che la sua attività di allevamento non risultava essere tale. Questo secondo i Carabinieri del NAS di Aosta, che oggi hanno sequestrato 36 cani, tra cui Labrador, American Staffordshire, Pit bull terrier  ed altre razze, tutti detenuti in gabbie metalliche all’interno di un piano interrato, nel Comune di Saint-Marcel. Nella struttura vi erano almeno otto fattrici, mentre, come precisato dai militari del NAS, per non essere allevamento, ne occorrerebbero non più di cinque.
Continua a leggere

Annunci

Ringraziamenti -Thanks

Posted in Protezione animali on 3 agosto 2011 by avapa

riceviamo moltissimi commenti e non sempre si riesce a dare una risposta a tutti, per questo vorrei ringraziare tutte quelle persone che non hanno mai ricevuto una risposta e che ci seguono ci accompagnano e ci incoraggiano…

Abbiamo imparato a volare come gli uccelli, a nuotare come i pesci ma non abbiamo imparato a vivere come fratelli!

We receive many comments and do not always possible to give an answer to all, I would like to thank all those people who have never received a response and follow us are with us and encourage us …

We learned to fly like birds, swim like fish but we have learned to live as brothers!

L’ABBANDONO DI UN CANE by FERRAFILM

Posted in Abbandono, Animali d'affezione, Benessere Animale, Campagna di informazione, Cani, Diritti animali, Iniziative, Maltrattamento, Protezione animali, Randagismo, Umor, Video with tags , on 30 luglio 2011 by miacis

GRANDI, GRANDI, GRANDI… SEMPLICEMENTE GENIALE

LA STORIA DI DREAM NELLE TOCCANTI PAROLE DI CHI HA RESO POSSIBILE UN SOGNO VERSO LA SALVEZZA

Posted in Abbandono, Animali d'affezione, Animalisti, Benessere Animale, Cani, Canile, Protezione animali, Solidarietà with tags , on 7 luglio 2011 by miacis

 INTERVISTA ALLA VOLONTARIA ALESSANDRA COTTI.

Alessandra, la storia di Dream ci ha commosso e ci ha tenuto con il fiato sospeso… Ci racconti e ci aggiorni sulle sue condizioni ?

Sono davvero  tantissimi i lettori che ci  chiedono notizie…!

Come sai il viaggio di ritorno è stato davvero particolare. Lui ha viaggiato con me  nonostante pesasse solo 19 chili,  quando in questi casi normalmente i cani devono viaggiare in stiva ma  proprio per le sue terribili condizioni ha avuto un trattamento particolare.

Sai  era praticamente disidratato con infezioni  su tutto il corpo una  setticemia che lo divorava con dei valori altissimi e non avrebbe comunque  sopportato la pressurizzazione. Il comandante Salvati del volo Alitalia è stato una persona gentilissima,  meravigliosa come tutto il suo equipaggio. Gli hanno riservato le ultime tre file  dell’aeromobile, era il 17 marzo ovvero la festa dell’unità d’Italia e il volo era semivuoto.

Quando siamo arrivati su quell’aereo  il comandante con il consueto benvenuto a bordo ha annunciato ai passeggeri che l’aereo aveva un passeggero speciale  e tutto l’equipaggio si è dato da fare come meglio ha potuto offrendogli acqua e carezze. E’ stato davvero bellissimo e commovente.

Siamo atterrati alle19.30 aBologna e alle 20 eravamo già nella Clinica Veterinaria di Ozzano dell’Emilia (Bo).
Continua a leggere

Noi lo sapevamo: Cani e gatti diminuiscono il rischio di contrarre allergie nei bimbi.

Posted in Animali d'affezione, Benessere Animale, Campagna di informazione, Cani, Civiltà, Diritti animali, Gatti, Malattie infettive, Patologie, Protezione animali, Sanità with tags , , , , on 16 giugno 2011 by miacis

 

 Ora è il Department of Public Health Sciences dell’Henry Hospital di Detroit (USA) a dirlo: le allergie, che infastidiscono i bimbi nei primi anni di vita, possono essere eliminate o ridotte stando a contatto con cani e gatti.

Il periodo fondamentale è il primo anno di vita. L’esposizione al pelo dell’animale, durante il primo anno di vita, riduce della metà il rischio di allergie future.

Le reazioni allergiche diminuiscono, progressivamente, dopo un certo periodo di convivenza: lo evidenziano le centinaia di test effettuati.

Lo studio, pubblicato sulla rivista scientifica “Clinical & Experimental Allergy”, dimostra che la presenza di un animale domestico non aumenta il rischio di contrarre allergie, anzi può proteggere i bimbi dal disturbo e funziona da scudo per eventuali allergie future.

I ricercatori, guidati da Ganesa Wegienka, hanno seguito un gruppo di 565  bambini fin dalla nascita, attraverso analisi  e prelievi del sangue  periodici i medici sono arrivati alla conclusione che i bimbi cresciuti con un cane o con un gatto corrono un rischio inferiore di diventare allergici.

Pensando alle migliaia di cani e gatti allontanati dalle case al primo starnuto del bimbo, possiamo dire che questo studio li riscatta almeno dall’essere identificati come ‘untori’; certamente non li ripaga del danno subito: danno esistenziale, oltre che materiale.

di  Elisa D’Alessio – GEAPRESS                    miacis

 

COLONIE FELINE E CONDOMINIO

Posted in Abbandono, Animali d'affezione, Animalisti, Benessere Animale, Campagna di informazione, Colonie feline, Diritti animali, Gatti, Gattile, Iniziative, Legge, Maltrattamento, Protezione animali, Randagismo, Sterilizzazione, valle d'aosta, Veterinari, volontariato valle d'aosta with tags , , , , , , , , , on 19 maggio 2011 by miacis

 La  Storia

 Il primo round davanti al tribunale civile di Milano lo hanno vinto i gatti per k.o. tecnico.

Il processo davanti alla XIII Sezione civile del tribunale di  Milano vedeva, loro malgrado, i gatti della colonia felina del supercondominio di via Mar Nero imputati, poiché accusati da una coppia di condomini di cacciare abusivamente i topi nelle cantine del palazzo. Ma, cosa ancor più grave, i gatti erano accusati di aver sistemato le loro confortevoli cucce, nelle quali passare le stagioni fredde, nello spazio condominiale comune; questo proprio non è andato giù alla coppia di condomini che, non potendo portare direttamente i gatti in tribunale, ha visto bene di portarci i “gattari” che si occupano della piccola colonia. Chiedendo, oltre alla rimozione delle casette e  l’allontanamento dei mici, anche un risarcimento morale agli altri 500 condomini del supercondominio di via Mar Nero e via Nicolajewka.

Dopo 3 anni di discussione è arrivata la sentenza di primo grado emessa dalla dottoressa Sabina Bocconcello della XIII Sezione civile del tribunale di Milano, con la quale i gatti hanno vinto alla grande il primo round. Nelle undici pagine della sentenza (la numero 12370/09) si riconosce ai gatti il diritto di vivere nel palazzo (e quindi la caccia ai topi in cantina non è atto abusivo). Ma la sentenza, con un passaggio storico, riconosce anche il diritto della famiglia di gattari a lasciare le casette al loro posto, dove i micetti potranno continuare a vivere comodamente. La sentenza richiama la legge 281/91, riconoscendo che i gatti sono “animali sociali che si muovono liberamente su un determinato territorio radunandosi in gruppi denominati colonie feline, pur vivendo in libertà sono stanziali e frequentano abitualmente lo stesso luogo pubblico o privato, creandosi così un loro habitat ovvero quel territorio, o porzione di esso, pubblico o privato, urbano e no, edificato e non, nel quale vivono stabilmente. Nessuna norma di legge né nazionale, né regionale proibisce di alimentare i gatti randagi nel loro habitat. Secondo detta normativa, i gatti che stazionano e/o vengono alimentati nelle zone condominiali non possono essere allontanati o catturati per nessun motivo”.
Continua a leggere

Narrativa: TRILOGIA DEI GATTI – di Liliana Maroni Boggio Rapallo (Ge)

Posted in Ambientalisti, Ambiente, Animali, Animali d'affezione, Animalisti, Campagna di informazione, Colonie feline, Comportamento, Curiosità, Diritti animali, Gatti, Gattile, Iniziative, Solidarietà, valle d'aosta on 19 aprile 2011 by avapa

Racconti e Poesie sono opera della Sig.ra Liliana Maroni Boggio, la pubblicazione della presente è stata autorizzata dall’autrice. Da parte nostra un augurio affinchè trovi qualcuno che pubblichi la sua opera narrativa vincitrice del concorso organizzato dall’Associazione Animalisti Italiani Onlus

Buona lettura Continua a leggere