Archive for the Sanità Category

INCONTRO “Come migliorare il benessere dei gatti delle colonie feline”

Posted in Ambiente, Animali d'affezione, Animalisti, Benessere Animale, Campagna di informazione, Colonie feline, Diritti animali, Gatti, Gattile, Ovariectomia, Protezione animali, Sanità, Sterilizzazione, valle d'aosta, volontariato valle d'aosta with tags , , , , , , , , , , on 12 marzo 2012 by avapa

Immagine

Gli enti locali e la Regione Autonoma Valle d’Aosta, in collaborazione con l’Azienda USL, l’Ordine dei Medici Veterinari della Regione Valle d’Aosta e l’A.VA.P.A. Onlus hanno promosso il progetto “Se mi ami proteggimi!”, campagna di sterilizzazione dei gatti senza proprietario liberi sul territorio regionale.

La ringrazio innanzitutto per l’impegno profuso nell’iniziativa, dopo quattro mesi dall’avvio della campagna sono stati sterilizzati 456 gatti sul territorio regionale.

Al fine di migliore la situazione dei gatti senza proprietario, verrà realizzato un corso dal titolo “Come migliorare il benessere dei gatti delle colonie feline”. Il corso della durata di 6 ore è articolato in due incontri di tre ore ciascuno.

Gli obiettivi principali del corso sono:

  • fornire informazioni su diritti e doveri dei responsabili di colonia;
  • fornire alle persone indicazioni e consigli sull’alimentazione alimentari;
  • trasmettere conoscenze base in campo sanitario e di pronto soccorso.

La docenza sarà tenuta dai veterinari e personale di A.VA.P.A. Onlus

Alle persone che parteciperanno interamente al corso verrà rilasciato un attestato di frequenza. L’attestato le darà il diritto di ritirare il tesserino di riconoscimento del referente di colonia felina, quando sarà disponibile. E’ inoltre allo studio la possibilità di acquistare cibo per le colonie a prezzi agevolati, per le persone che frequenteranno il corso.

Vorrei pertanto invitarla a seguire un’edizione del corso che verrà realizzato con il seguente calendario:

BASSA VALLE  – Sede del corso: Auditorium del Comune di ISSOGNE – Fr. La Colombiere 18

  Data Orario
1° incontro 21 marzo 2012 17.00-20.00
2° incontro 28 marzo 2012 17.00-20.00

MEDIA VALLE  -Sede del corso: Aosta presso il salone BIM – P.zza Narbonne, 16 (2° piano)

  Data Orario
1° incontro 12 aprile 2012 17.00-20.00
2° incontro 19 aprile 2012 17.00-20.00

Per aderire è necessario confermare la propria partecipazione contattando il Consorzio degli enti locali della Valle d’Aosta (CELVA), nella persona della Sig.ra Marta Anello (tel. 0165 43347 e-mail info@celva.it ).

Avviso pubblico per la ricerca di medici veterinari

Posted in Benessere Animale, Campagna di informazione, Colonie feline, Gatti, Gattile, Protezione animali, Sanità, Sterilizzazione, valle d'aosta, Veterinari with tags , , , on 28 settembre 2011 by avapa

Avviso pubblico per la ricerca di medici veterinari

Categoria: Iniziative e progetti Cpel e Celva – Data notizia: mercoledì 28 settembre 2011

Avviso pubblico per la ricerca di medici veterinari

AVVISO PUBBLICO DI CANDIDATURA

DATA DI PUBBLICAZIONE DELL’AVVISO: MERCOLEDI 28 SETTEMBRE 2011

DATA DI FINE PUBBLICAZIONE AVVISO: VENERDI 14 OTTOBRE 2011

Il Consorzio degli enti locali (CELVA) rende noto che, come previsto dalla  convenzione stipulata il 13 giugno 2011 tra A.V.A.P.A. Onlus, CELVA, Ordine dei Veterinari della Valle d’Aosta e Regione autonoma Valle d’Aosta, è indetto l’avviso pubblico per la ricerca di medici veterinari cui affidare l’attuazione delle attività di sterilizzazione, apicectomia auricolare e microchippatura della popolazione di gatti senza proprietario liberi sul territorio della Valle d’Aosta.

I soggetti legittimati a presentare la candidatura sono esclusivamente i medici veterinari iscritti all’Ordine dei Veterinari della Valle d’Aosta, le cui strutture veterinarie abbiano ricevuto l’autorizzazione regionale o comunale per l’attuazione di interventi chirurgici.

Per quanto riguarda la durata del progetto, le attività di cui al presente bando pubblico dovranno essere eseguite entro il 31 dicembre 2011, salvo eventuali proporoghe e comunque fino ad esaurimento della disponibilità finanziaria del progetto.

Modalità di presentazione delle candidature: le candidature dovranno essere indirizzate al CELVA, e devono pervenire a mezzo lettera raccomandata A/R o posta elettronica cetificata (PEC protocollo@pec.celva.it), o essere consegnate a mano entro e non oltre le ore 12:00 del giorno venerdì 14 ottobre 2011.

La domanda di candidatura dovrà essere redatta come da fac simile allegato al presente avviso, corredata da copia fotostatica del documento d’identità del candidato, documentazione attestante l’iscrizione all’Ordine dei Medici Veterinari della Valle d’Aosta, nonché documentazione comprovante l’ubicazione della struttura veterinaria e l’avvenuto rilascio dell’autorizzazione regionale o comunale per l’effettuazione di interventi chirurgici.

Non verranno prese in considerazione candidature pervenute oltre l’orario e il giorno indicato.

Al momento dell’accettazione della candidatura, previa verifica della sussistenza dei requisiti richiesti, il CELVA contatterà il medico veterinario per la sottoscrizione del disciplinare d’incarico.

Per chiarimenti ed informazioni, i candidati possono rivolgersi al CELVA (tel. 0165 43347 – email info@celva.it).

http://www.celva.it/primopianoc.asp?id=17&l=1&n=437

Noi lo sapevamo: Cani e gatti diminuiscono il rischio di contrarre allergie nei bimbi.

Posted in Animali d'affezione, Benessere Animale, Campagna di informazione, Cani, Civiltà, Diritti animali, Gatti, Malattie infettive, Patologie, Protezione animali, Sanità with tags , , , , on 16 giugno 2011 by miacis

 

 Ora è il Department of Public Health Sciences dell’Henry Hospital di Detroit (USA) a dirlo: le allergie, che infastidiscono i bimbi nei primi anni di vita, possono essere eliminate o ridotte stando a contatto con cani e gatti.

Il periodo fondamentale è il primo anno di vita. L’esposizione al pelo dell’animale, durante il primo anno di vita, riduce della metà il rischio di allergie future.

Le reazioni allergiche diminuiscono, progressivamente, dopo un certo periodo di convivenza: lo evidenziano le centinaia di test effettuati.

Lo studio, pubblicato sulla rivista scientifica “Clinical & Experimental Allergy”, dimostra che la presenza di un animale domestico non aumenta il rischio di contrarre allergie, anzi può proteggere i bimbi dal disturbo e funziona da scudo per eventuali allergie future.

I ricercatori, guidati da Ganesa Wegienka, hanno seguito un gruppo di 565  bambini fin dalla nascita, attraverso analisi  e prelievi del sangue  periodici i medici sono arrivati alla conclusione che i bimbi cresciuti con un cane o con un gatto corrono un rischio inferiore di diventare allergici.

Pensando alle migliaia di cani e gatti allontanati dalle case al primo starnuto del bimbo, possiamo dire che questo studio li riscatta almeno dall’essere identificati come ‘untori’; certamente non li ripaga del danno subito: danno esistenziale, oltre che materiale.

di  Elisa D’Alessio – GEAPRESS                    miacis

 

GATTI e MALATTIE…

Posted in Animali d'affezione, Benessere Animale, Campagna di informazione, Civiltà, Colonie feline, Gatti, Gravidanza, Malattie infettive, Protezione animali, Sanità with tags , , , , , , , , , , on 31 marzo 2011 by miacis

 

Vista la disinformazione fornita dai giornali nei giorni scorsi, volevo ricordare che:

MALATTIA DA GRAFFIO DEL GATTO:

L’agente batterico è la Bartonella henselae.

Il contagio avviene tramite morso o graffio di gatto (specialmente gattini fino a 6 mesi)

Viene diffuso tra i gatti dalle pulci. È tipica dei bambini. E più diffusa tra i bianchi. È ubiquitario nel mondo. Si stima che l’8% dei gatti domestici sia infetto così come il 13% dei gatti randagi.

Se ai gatti viene regolarmente somministrato un antiparassitario il problema è già risolto

L’infezione si trasmette all’uomo tramite lesioni traumatiche provocate da gatti come appunto il graffio.

Prognosi:   Tende a risolversi spontaneamente in 2-4 mesi.

Terapia: Normalmente non è richiesta terapia. Se necessario si possono utilizzare doxiciclina, ciprofloxacina, azitromicina (o eritromicina).

La malattia da graffio del gatto è una malattia di scarsa importanza con un numero di persone infettate risibile.

Sui 108 gatti liberi nelle colonie feline che gestisco direttamente la percentuale degli infetti è pari allo 0% (nessun gatto infetto)

 TOXOPLASMOSI:

«La toxoplasmosi è una zoonosi, cioé una malattia trasmessa dall’animale all’uomo, causata dal Toxoplasma goondi. Il parassita può infettare numerosi animali mammiferi, uccelli, rettili e molluschi. Purtroppo il principale imputato nella trasmissione della malattia all’uomo è stato sempre considerato, anche se erroneamente, il gatto. Per questo motivo, durante la gravidanza, lo specialista consiglia alla gestante di allontanare il fedele amico, senza dare delucidazioni chiare e competenti in materia e spesso e volentieri senza un valido motivo, causando ansia e dispiacere. Così il povero animale, che fino a quel momento aveva una casa e dei padroni amorevoli, a causa della scarsa informazione, si ritrova per strada a fare i conti con un destino ormai segnato».

«Fortunatamente oggi le cose sono ben diverse. Recenti studi (British Medical Journal) indicano infatti tra le principali fonti di infezioni (il 63 per cento e il restante 37% non è attribuibile ai gatti) il consumo da parte della gestante di carne cruda e semicruda di maiale e di agnello (prosciutto crudo, capocollo, salsicce, salumi in generale, carne salata ed essiccata, carpaccio ecc.). Un’altra importante fonte di trasmissione del parassita è rappresentata dal terreno contaminato dalle feci di animali infetti.
Continua a leggere

ANIMALI E CONDOMINIO 2

Posted in Anagrafe Canina, Animali d'affezione, Benessere Animale, Campagna di informazione, Cani, Canile, Civiltà, Colonie feline, Diritti animali, Gatti, Gattile, Legge, Protezione animali, Sanità, valle d'aosta, volontariato valle d'aosta with tags , , , , , , on 6 marzo 2011 by miacis

 

Molte persone che avvertono l’esigenza di vivere con un animale o già vi convivono devono affrontare il problema dei regolamenti condominiali che proibiscono la presenza di animali.

In realtà sono numerose le sentenze che sanciscono a chiare lettere che nessun regolamento o assemblea condominiale può limitare il diritto di proprietà e che quindi non è possibile impedire in alcun modo di tenere animali in condominio.

La sentenza del 24/3/1972 n. 899 della Sezione II della Corte di Cassazione testualmente recita:

“È inesistente il divieto giuridico di tenere cani in condominio. Il regolamento condominiale che contenga una norma contraria è limitativo del diritto di proprietà, quindi giuridicamente nullo. L’assemblea condominale non può deliberarlo”.
Tuttavia, i contenziosi tra condomini pullulano di animali accusati di sporcare gli spazi comuni, di abbaiare, di portare malattie, di infastidire.
Molto spesso si tratta di esagerazioni frutto di acredini tra umani, in cui gli animali hanno pochissima responsabilità e ne fanno tuttavia le spese.
Ma è possibile proibire la presenza degli animali nei condomini?
Sul sito della LAV di Verona, la risposta ai più comuni quesiti:

Solo in rarissimi casi il Giudice e l’Autorità Sanitaria possono imporre l’allontanamento di un animale dal condominio.
Esclusivamente nell’ipotesi in cui all’atto dell’acquisto o della locazione sia menzionata l’esistenza di un regolamento di tipo contrattuale con esplicito divieto di detenere animali (per avere efficacia vincolante il regolamento deve essere menzionato e accettato negli atti di acquisto e locazione) esso sarà infatti vincolante.
Continua a leggere

Nuova LEGGE REGIONALE per la tutela ed il corretto trattamento degli animali d’affezione!!!

Posted in Abbandono, Anagrafe Canina, Animali, Animali d'affezione, Animalisti, Benessere Animale, Campagna di informazione, Cani, Canile, Civiltà, Colonie feline, Diritti animali, Gatti, Gattile, Iniziative, Legge, Protezione animali, Sanità, soccorso animali, valle d'aosta, Veterinari, volontariato valle d'aosta, zoologia etologia on 17 dicembre 2010 by avapa

Legge regionale 22 novembre 2010, n. 37.
Nuove disposizioni per la tutela e per il corretto trattamento
degli animali di affezione. Abrogazione della legge
regionale 28 aprile 1994, n. 14.

potete consultarla al seguente link

http://www.regione.vda.it/amministrazione/leggi/bollettino_ufficiale_new/archive/2010/51-2010-1.pdf#Page=1

Contro l’abbandono ed il maltrattamento degli animali

Posted in Abbandono, aiuto, Ambiente, Animali, Animali d'affezione, Benessere Animale, Campagna di informazione, Cani, Canile, Civiltà, Diritti animali, Emergenza, Maltrattamento, Protezione animali, Randagismo, Sanità, Solidarietà, valle d'aosta on 14 luglio 2010 by avapa
L’abbandono di un animale è un atto vigliacco.

Ogni 2 minuti un animale viene abbandonato, un cuore viene spezzato.
Ogni 2 minuti 2 occhi ti guardano e ti chiedono quando tornerai.

Resta un essere inerme, solo, indifeso che prova fame, sete, disperazione e paura.
Resta un animale che finirà sotto un’automobile, in balia di chi gli farà altro male, preda delle malattie.
Che concluderà i suoi giorni fra gli stenti, nei combattimenti clandestini, seviziato da mani crudeli o usato da umani senza scrupoli.
Nel migliore dei casi in canile.

L’abbandono di un animale è pericoloso.

Per lui, per gli incidenti che può provocare, per altre vittime che può coinvolgere.
Ci auguriamo sempre più PERICOLOSO, per i vili che lo compiono.

AIUTACI A DIFFONDERE QUESTO SPOT

http://www.youtube.com/watch?v=4zWBcuvHbr0

CONTRO L’ABBANDONO E IL MALTRATTAMENTO DEGLI ANIMALI.
Contro un atto vigliacco e pericoloso.

www.gruppospillo.com