Archive for the Maltrattamento Category

Conferenza – viaggio nel vegetarianesimo

Posted in Alimentazione, Ambiente, Animali, Animalisti, Benessere Animale, Campagna di informazione, Canile, Diritti animali, Diritti Umani, Iniziative, Maltrattamento, Natura, no caccia, Petizioni, Protezione animali, Solidarietà, valle d'aosta, Vegetarianesimo, volontariato valle d'aosta on 20 gennaio 2012 by avapa

“Caro amico,
mi chiedi perché non mangio carne e ti domandi per quale ragione mi comporto così. Forse pensi che ho fatto un voto o una penitenza che mi priva di tutti i piaceri gloriosi del mangiar carne. Pensi a bistecche gustose, pesci saporiti, prosciutti profumati, salse e mille altre meraviglie che deliziano gli umani palati; certamente ricordi la delicatezza del pollo arrostito.
Vedi, io rifiuto tutti questi piaceri e tu pensi che solamente una penitenza, o un voto solenne, o un grande sacrificio possa indurmi a negare questo modo di godere la vita e che mi costringa ad una rinuncia.
Sei sorpreso, chiedi: – Ma perché e per quale motivo?
Te lo chiedi con intensa curiosità e pensi di poter indovinare la risposta.
Continua a leggere

Saint Marcel, (Aosta) l’allevatore del piano interrato.

Posted in Addestramento, Allevamenti, Animali d'affezione, Benessere Animale, Cani, Diritti animali, Maltrattamento, Protezione animali, Sfruttamento, valle d'aosta with tags , , , on 6 settembre 2011 by miacis

NAS sequestrano cani e mangimi.

Si era da poco trasferito dalla Lombardia, solo che la sua attività di allevamento non risultava essere tale. Questo secondo i Carabinieri del NAS di Aosta, che oggi hanno sequestrato 36 cani, tra cui Labrador, American Staffordshire, Pit bull terrier  ed altre razze, tutti detenuti in gabbie metalliche all’interno di un piano interrato, nel Comune di Saint-Marcel. Nella struttura vi erano almeno otto fattrici, mentre, come precisato dai militari del NAS, per non essere allevamento, ne occorrerebbero non più di cinque.
Continua a leggere

L’ABBANDONO DI UN CANE by FERRAFILM

Posted in Abbandono, Animali d'affezione, Benessere Animale, Campagna di informazione, Cani, Diritti animali, Iniziative, Maltrattamento, Protezione animali, Randagismo, Umor, Video with tags , on 30 luglio 2011 by miacis

GRANDI, GRANDI, GRANDI… SEMPLICEMENTE GENIALE

COLONIE FELINE E CONDOMINIO

Posted in Abbandono, Animali d'affezione, Animalisti, Benessere Animale, Campagna di informazione, Colonie feline, Diritti animali, Gatti, Gattile, Iniziative, Legge, Maltrattamento, Protezione animali, Randagismo, Sterilizzazione, valle d'aosta, Veterinari, volontariato valle d'aosta with tags , , , , , , , , , on 19 maggio 2011 by miacis

 La  Storia

 Il primo round davanti al tribunale civile di Milano lo hanno vinto i gatti per k.o. tecnico.

Il processo davanti alla XIII Sezione civile del tribunale di  Milano vedeva, loro malgrado, i gatti della colonia felina del supercondominio di via Mar Nero imputati, poiché accusati da una coppia di condomini di cacciare abusivamente i topi nelle cantine del palazzo. Ma, cosa ancor più grave, i gatti erano accusati di aver sistemato le loro confortevoli cucce, nelle quali passare le stagioni fredde, nello spazio condominiale comune; questo proprio non è andato giù alla coppia di condomini che, non potendo portare direttamente i gatti in tribunale, ha visto bene di portarci i “gattari” che si occupano della piccola colonia. Chiedendo, oltre alla rimozione delle casette e  l’allontanamento dei mici, anche un risarcimento morale agli altri 500 condomini del supercondominio di via Mar Nero e via Nicolajewka.

Dopo 3 anni di discussione è arrivata la sentenza di primo grado emessa dalla dottoressa Sabina Bocconcello della XIII Sezione civile del tribunale di Milano, con la quale i gatti hanno vinto alla grande il primo round. Nelle undici pagine della sentenza (la numero 12370/09) si riconosce ai gatti il diritto di vivere nel palazzo (e quindi la caccia ai topi in cantina non è atto abusivo). Ma la sentenza, con un passaggio storico, riconosce anche il diritto della famiglia di gattari a lasciare le casette al loro posto, dove i micetti potranno continuare a vivere comodamente. La sentenza richiama la legge 281/91, riconoscendo che i gatti sono “animali sociali che si muovono liberamente su un determinato territorio radunandosi in gruppi denominati colonie feline, pur vivendo in libertà sono stanziali e frequentano abitualmente lo stesso luogo pubblico o privato, creandosi così un loro habitat ovvero quel territorio, o porzione di esso, pubblico o privato, urbano e no, edificato e non, nel quale vivono stabilmente. Nessuna norma di legge né nazionale, né regionale proibisce di alimentare i gatti randagi nel loro habitat. Secondo detta normativa, i gatti che stazionano e/o vengono alimentati nelle zone condominiali non possono essere allontanati o catturati per nessun motivo”.
Continua a leggere

VdA: Approvato il DDL per la tutela degli Animali d’affezione

Posted in Abbandono, Anagrafe Canina, Animali d'affezione, Animalisti, Benessere Animale, Campagna di informazione, Cani, Canile, Colonie feline, Diritti animali, Gatti, Gattile, Legge, Maltrattamento, Protezione animali, Randagismo, valle d'aosta with tags , , on 23 novembre 2010 by miacis
 
L’Assemblea ha approvato all’unanimità il disegno di legge che reca nuove disposizioni per la tutela e il corretto trattamento degli animali di affezione e che abroga la norma regionale n. 14 del 1994.

L’iniziativa legislativa si compone di 33 articoli tendenti a favorire il rispetto degli animali di affezione e la prevenzione del randagismo, come riconosciuto anche dal Trattato dell’Unione europea.

Il disegno di legge è stato illustrato dal Vicepresidente della III Commissione, Piero Prola (UV), anche a nome del Consigliere Alberto Crétaz (UV).

“Il testo – ha detto Prola – è frutto di un lavoro di concertazione che ha coinvolto l’Assessorato alla sanità, salute e politiche sociali, l’USL, il Celva e l’Avapa, ed è stato definito con l’apporto e l’integrazione della proposta di legge presentata dal gruppo Alpe attraverso un lavoro di armonizzazione svolto dai relatori e analizzato, discusso e approvato dalle Commissioni III e V. Parecchie sono le novità rispetto alla legge precedente, quali l’introduzione degli animali di affezione per le attività assistenziali e per percorsi terapeutici; l’anagrafe canina, definendo le modalità di iscrizione e di gestione, con la possibilità di inumazione delle spoglie in terreni privati; l’istituzione del canile regionale, con l’inserimento dei rifugi comunali per cani, le colonie per gatti con i relativi custodi, il gattile regionale; infine alcune modalità per la prevenzione del randagismo dei cani e dei gatti, dei contributi regionali alle imprese agricole per la tutela del patrimonio zootecnico e la costituzione di una Commissione Paritetica regionale che ha il compito di monitorare l’applicazione della legge sui fenomeni del randagismo e di adottare le necessarie strategie nel caso di insorgenza di problematiche. Viene inoltre prevista l’emanazione, entro 180 giorni, di un Regolamento che definisca i criteri minimi da rispettare per la detenzione degli animali.”
Continua a leggere

Inasprite le pene per i traffici illegali di cuccioli.

Posted in Adozioni, Animali d'affezione, Animalisti, Benessere Animale, Campagna di informazione, Cani, Cuccioli, Diritti animali, Gatti, Legge, Maltrattamento, Protezione animali, Sfruttamento with tags , , , , on 28 ottobre 2010 by miacis

Il traffico di cuccioli diviene reato. OdG On. Giammanco su taglio coda                                                                       

    
Gabriella GiammancoCon la ratifica della Convenzione di Strasburgo, a 23 anni dalla sua emanazione, il traffico irregolare di cuccioli diviene in Italia un reato a tutti gli effetti, punibile con sanzioni amministrative fino a 1000 euro per ogni animale senza certificati per ogni animale introdotto illegalmente. La Convenzione introduce anche sanzioni amministrative accessorie per gli trasporta gli animali irregolarmente e per i titolari delle aziende complici dell’introduzione illecita di animali.
Aumentate anche le sanzioni previste nel Codice penale per i reati di maltrattamento e uccisione  di animali, reato punibile con la reclusione fino a 18 mesi. Le multe previste passano invece da 3000 a 15000 euro a da 5.000 a 30.000 euro. Completamente cancellate già dall’esame in Senato invece le norme che miravano ad eliminare la possibilità di intervenire con interventi ai fini venatori ed estetici.
Continua a leggere

Nuova frontiera nell’abbandono animali: i CAVALLI!

Posted in Abbandono, Allevamenti, Animali, Benessere Animale, Diritti animali, Maltrattamento, Protezione animali, Sfruttamento, soccorso animali with tags , on 3 settembre 2010 by miacis

Dilaga fenomeno abbandono dei Cavalli spesso provengono da giro corse, anche per la crisi economica.

Non solo cani, gatti, tartarughe, pesci rossi e rettili:  oggi la ‘nuova frontiera’ del randagismo e dell’abbandono degli animali è quella dell’abbandonano dei cavalli, che sta creando di fatto il primo passo verso il randagismo equino. Al telefono amico dell’Aidaa nel periodo compreso tra i mesi di maggio e luglio sono arrivate 82 segnalazioni di cavalli abbandonati a loro stessi o tenuti in condizioni precarie se non addirittura disperate. Le segnalazioni riguardano prevalentemente cavalli che provengono dal giro delle corse e che, anche a causa della crisi economica, che ha coinvolto il settore ippico italiano vengono spesso abbandonati a loro stessi lasciati vivere di fatto allo stato brado, ma ci sono anche segnalazioni relative a cavalli anziani sicuramente da lavoro abbandonati nelle campagne italiane.
Continua a leggere