Archive for the Gatti Category

INCONTRO “Come migliorare il benessere dei gatti delle colonie feline”

Posted in Ambiente, Animali d'affezione, Animalisti, Benessere Animale, Campagna di informazione, Colonie feline, Diritti animali, Gatti, Gattile, Ovariectomia, Protezione animali, Sanità, Sterilizzazione, valle d'aosta, volontariato valle d'aosta with tags , , , , , , , , , , on 12 marzo 2012 by avapa

Immagine

Gli enti locali e la Regione Autonoma Valle d’Aosta, in collaborazione con l’Azienda USL, l’Ordine dei Medici Veterinari della Regione Valle d’Aosta e l’A.VA.P.A. Onlus hanno promosso il progetto “Se mi ami proteggimi!”, campagna di sterilizzazione dei gatti senza proprietario liberi sul territorio regionale.

La ringrazio innanzitutto per l’impegno profuso nell’iniziativa, dopo quattro mesi dall’avvio della campagna sono stati sterilizzati 456 gatti sul territorio regionale.

Al fine di migliore la situazione dei gatti senza proprietario, verrà realizzato un corso dal titolo “Come migliorare il benessere dei gatti delle colonie feline”. Il corso della durata di 6 ore è articolato in due incontri di tre ore ciascuno.

Gli obiettivi principali del corso sono:

  • fornire informazioni su diritti e doveri dei responsabili di colonia;
  • fornire alle persone indicazioni e consigli sull’alimentazione alimentari;
  • trasmettere conoscenze base in campo sanitario e di pronto soccorso.

La docenza sarà tenuta dai veterinari e personale di A.VA.P.A. Onlus

Alle persone che parteciperanno interamente al corso verrà rilasciato un attestato di frequenza. L’attestato le darà il diritto di ritirare il tesserino di riconoscimento del referente di colonia felina, quando sarà disponibile. E’ inoltre allo studio la possibilità di acquistare cibo per le colonie a prezzi agevolati, per le persone che frequenteranno il corso.

Vorrei pertanto invitarla a seguire un’edizione del corso che verrà realizzato con il seguente calendario:

BASSA VALLE  – Sede del corso: Auditorium del Comune di ISSOGNE – Fr. La Colombiere 18

  Data Orario
1° incontro 21 marzo 2012 17.00-20.00
2° incontro 28 marzo 2012 17.00-20.00

MEDIA VALLE  -Sede del corso: Aosta presso il salone BIM – P.zza Narbonne, 16 (2° piano)

  Data Orario
1° incontro 12 aprile 2012 17.00-20.00
2° incontro 19 aprile 2012 17.00-20.00

Per aderire è necessario confermare la propria partecipazione contattando il Consorzio degli enti locali della Valle d’Aosta (CELVA), nella persona della Sig.ra Marta Anello (tel. 0165 43347 e-mail info@celva.it ).

LEGGE SULLA VIVISEZIONE.

Posted in Allevamenti, Animali d'affezione, Animalisti, Benessere Animale, Campagna di informazione, Cani, Civiltà, Diritti animali, Emergenza, Gatti, Iniziative, Legge, Protezione animali, Randagismo, Sfruttamento, soccorso animali, Vivisezione with tags , , , , on 20 gennaio 2012 by miacis

 

SE PASSA LA LEGGE SULLA VIVISEZIONE L’AIDAA RICORRERA’  CONTRO DI ESSA  ALLA CONSULTA.
 
 
Roma (19 gennaio 2012)
Ma quale lotta alla vivisezione?? Ma quale emendamento Brambilla?? Oggi la commissione referente della camera dei deputati ha votato il recepimento della direttiva europea sulla vivisezione e non contro la vivisezione. Il governo Berlusconi (in cui sedeva l’allora ministro on. Brambilla) ha inserito un emendamento unico (chiamato articolo 3bis) che non limita ne proibisce la vivisezione anzi la riconferma nei campi più tragici come quello per gli esperimenti bellici. Il quell’emendamento si legge che è vietato l’allevamento degli animali destinati alla sperimentazione (tranne quella bellica e per l’alta specializzazione medica) al comma c, ma tale comma (detto emendamento Brambilla) è parte integrante dell’articolo che permette la vivisezione e la sperimentazione animale per scopi scientifici.
Inoltre in Italia non è possibile rapire i cani e i gatti randagi da destinare alla vivisezione.

Continua a leggere

Avviso pubblico per la ricerca di medici veterinari

Posted in Benessere Animale, Campagna di informazione, Colonie feline, Gatti, Gattile, Protezione animali, Sanità, Sterilizzazione, valle d'aosta, Veterinari with tags , , , on 28 settembre 2011 by avapa

Avviso pubblico per la ricerca di medici veterinari

Categoria: Iniziative e progetti Cpel e Celva – Data notizia: mercoledì 28 settembre 2011

Avviso pubblico per la ricerca di medici veterinari

AVVISO PUBBLICO DI CANDIDATURA

DATA DI PUBBLICAZIONE DELL’AVVISO: MERCOLEDI 28 SETTEMBRE 2011

DATA DI FINE PUBBLICAZIONE AVVISO: VENERDI 14 OTTOBRE 2011

Il Consorzio degli enti locali (CELVA) rende noto che, come previsto dalla  convenzione stipulata il 13 giugno 2011 tra A.V.A.P.A. Onlus, CELVA, Ordine dei Veterinari della Valle d’Aosta e Regione autonoma Valle d’Aosta, è indetto l’avviso pubblico per la ricerca di medici veterinari cui affidare l’attuazione delle attività di sterilizzazione, apicectomia auricolare e microchippatura della popolazione di gatti senza proprietario liberi sul territorio della Valle d’Aosta.

I soggetti legittimati a presentare la candidatura sono esclusivamente i medici veterinari iscritti all’Ordine dei Veterinari della Valle d’Aosta, le cui strutture veterinarie abbiano ricevuto l’autorizzazione regionale o comunale per l’attuazione di interventi chirurgici.

Per quanto riguarda la durata del progetto, le attività di cui al presente bando pubblico dovranno essere eseguite entro il 31 dicembre 2011, salvo eventuali proporoghe e comunque fino ad esaurimento della disponibilità finanziaria del progetto.

Modalità di presentazione delle candidature: le candidature dovranno essere indirizzate al CELVA, e devono pervenire a mezzo lettera raccomandata A/R o posta elettronica cetificata (PEC protocollo@pec.celva.it), o essere consegnate a mano entro e non oltre le ore 12:00 del giorno venerdì 14 ottobre 2011.

La domanda di candidatura dovrà essere redatta come da fac simile allegato al presente avviso, corredata da copia fotostatica del documento d’identità del candidato, documentazione attestante l’iscrizione all’Ordine dei Medici Veterinari della Valle d’Aosta, nonché documentazione comprovante l’ubicazione della struttura veterinaria e l’avvenuto rilascio dell’autorizzazione regionale o comunale per l’effettuazione di interventi chirurgici.

Non verranno prese in considerazione candidature pervenute oltre l’orario e il giorno indicato.

Al momento dell’accettazione della candidatura, previa verifica della sussistenza dei requisiti richiesti, il CELVA contatterà il medico veterinario per la sottoscrizione del disciplinare d’incarico.

Per chiarimenti ed informazioni, i candidati possono rivolgersi al CELVA (tel. 0165 43347 – email info@celva.it).

http://www.celva.it/primopianoc.asp?id=17&l=1&n=437

Noi lo sapevamo: Cani e gatti diminuiscono il rischio di contrarre allergie nei bimbi.

Posted in Animali d'affezione, Benessere Animale, Campagna di informazione, Cani, Civiltà, Diritti animali, Gatti, Malattie infettive, Patologie, Protezione animali, Sanità with tags , , , , on 16 giugno 2011 by miacis

 

 Ora è il Department of Public Health Sciences dell’Henry Hospital di Detroit (USA) a dirlo: le allergie, che infastidiscono i bimbi nei primi anni di vita, possono essere eliminate o ridotte stando a contatto con cani e gatti.

Il periodo fondamentale è il primo anno di vita. L’esposizione al pelo dell’animale, durante il primo anno di vita, riduce della metà il rischio di allergie future.

Le reazioni allergiche diminuiscono, progressivamente, dopo un certo periodo di convivenza: lo evidenziano le centinaia di test effettuati.

Lo studio, pubblicato sulla rivista scientifica “Clinical & Experimental Allergy”, dimostra che la presenza di un animale domestico non aumenta il rischio di contrarre allergie, anzi può proteggere i bimbi dal disturbo e funziona da scudo per eventuali allergie future.

I ricercatori, guidati da Ganesa Wegienka, hanno seguito un gruppo di 565  bambini fin dalla nascita, attraverso analisi  e prelievi del sangue  periodici i medici sono arrivati alla conclusione che i bimbi cresciuti con un cane o con un gatto corrono un rischio inferiore di diventare allergici.

Pensando alle migliaia di cani e gatti allontanati dalle case al primo starnuto del bimbo, possiamo dire che questo studio li riscatta almeno dall’essere identificati come ‘untori’; certamente non li ripaga del danno subito: danno esistenziale, oltre che materiale.

di  Elisa D’Alessio – GEAPRESS                    miacis

 

COLONIE FELINE E CONDOMINIO

Posted in Abbandono, Animali d'affezione, Animalisti, Benessere Animale, Campagna di informazione, Colonie feline, Diritti animali, Gatti, Gattile, Iniziative, Legge, Maltrattamento, Protezione animali, Randagismo, Sterilizzazione, valle d'aosta, Veterinari, volontariato valle d'aosta with tags , , , , , , , , , on 19 maggio 2011 by miacis

 La  Storia

 Il primo round davanti al tribunale civile di Milano lo hanno vinto i gatti per k.o. tecnico.

Il processo davanti alla XIII Sezione civile del tribunale di  Milano vedeva, loro malgrado, i gatti della colonia felina del supercondominio di via Mar Nero imputati, poiché accusati da una coppia di condomini di cacciare abusivamente i topi nelle cantine del palazzo. Ma, cosa ancor più grave, i gatti erano accusati di aver sistemato le loro confortevoli cucce, nelle quali passare le stagioni fredde, nello spazio condominiale comune; questo proprio non è andato giù alla coppia di condomini che, non potendo portare direttamente i gatti in tribunale, ha visto bene di portarci i “gattari” che si occupano della piccola colonia. Chiedendo, oltre alla rimozione delle casette e  l’allontanamento dei mici, anche un risarcimento morale agli altri 500 condomini del supercondominio di via Mar Nero e via Nicolajewka.

Dopo 3 anni di discussione è arrivata la sentenza di primo grado emessa dalla dottoressa Sabina Bocconcello della XIII Sezione civile del tribunale di Milano, con la quale i gatti hanno vinto alla grande il primo round. Nelle undici pagine della sentenza (la numero 12370/09) si riconosce ai gatti il diritto di vivere nel palazzo (e quindi la caccia ai topi in cantina non è atto abusivo). Ma la sentenza, con un passaggio storico, riconosce anche il diritto della famiglia di gattari a lasciare le casette al loro posto, dove i micetti potranno continuare a vivere comodamente. La sentenza richiama la legge 281/91, riconoscendo che i gatti sono “animali sociali che si muovono liberamente su un determinato territorio radunandosi in gruppi denominati colonie feline, pur vivendo in libertà sono stanziali e frequentano abitualmente lo stesso luogo pubblico o privato, creandosi così un loro habitat ovvero quel territorio, o porzione di esso, pubblico o privato, urbano e no, edificato e non, nel quale vivono stabilmente. Nessuna norma di legge né nazionale, né regionale proibisce di alimentare i gatti randagi nel loro habitat. Secondo detta normativa, i gatti che stazionano e/o vengono alimentati nelle zone condominiali non possono essere allontanati o catturati per nessun motivo”.
Continua a leggere

Narrativa: TRILOGIA DEI GATTI – di Liliana Maroni Boggio Rapallo (Ge)

Posted in Ambientalisti, Ambiente, Animali, Animali d'affezione, Animalisti, Campagna di informazione, Colonie feline, Comportamento, Curiosità, Diritti animali, Gatti, Gattile, Iniziative, Solidarietà, valle d'aosta on 19 aprile 2011 by avapa

Racconti e Poesie sono opera della Sig.ra Liliana Maroni Boggio, la pubblicazione della presente è stata autorizzata dall’autrice. Da parte nostra un augurio affinchè trovi qualcuno che pubblichi la sua opera narrativa vincitrice del concorso organizzato dall’Associazione Animalisti Italiani Onlus

Buona lettura Continua a leggere

Tornano le zanzare, attenzione alla filariosi.

Posted in Animali d'affezione, Animalisti, Benessere Animale, Campagna di informazione, Cani, Canile, Cuccioli, Gatti, Gattile, Malattie cani e gatti, Protezione animali, Vacanze, Veterinari with tags , , , , , on 14 aprile 2011 by miacis

Con l’arrivo della bella stagione tornano le famigerate zanzare, nemiche sia dell’uomo che dei suoi amici a quattro zampe. E così tra i proprietari di cani e gatti inizia a serpeggiare la paura della filariosi, malattia letale che può essere prevenuta con la profilassi mensile: un’ottima tavoletta masticabile a base di carne da somministrare, su indicazione del Veterinario, come gesto ‘premiante’, un gesto semplice che può salvare la vita!
Filariosi nel cane: cosa è cambiato?
Sono due le filariosi pericolose per il cane, trasmesse dalle zanzare con il pasto di sangue: la Filariosi Cardiopolmonare e la Filariosi Sottocutanea.
Aumentano i vettori con l’arrivo della zanzara tigre (Aedes alpopictus) che aggiunge la sua attività a quella della zanzara autoctona (Culex pipiens) con un rischio di trasmissione delle Filariosi ormai presente 24 ore su 24.
In seguito all’innalzamento delle temperature, si accorciano i tempi di trasmissione della malattia, con conseguente aumento del numero dei cicli di trasmissione.
Si espande l’area della malattia: dalla tradizionale localizzazione in Pianura padana, comprese le fasce collinari e pedemontane ed in Toscana – la Filariosi cardiopolmonare si è estesa a Nord al Canton Ticino, ed a Sud raggiungendo il Lazio, Abruzzo e Sardegna; la Filariosi sottocutanea è presente nelle stesse aree, al Centro Sud e nelle isole. (presente ormai da molti anni anche in Valle d’Aosta).
Filariosi felina: una malattia diversa da quella del cane
La Filariosi Cardiopolmonare, causata dallo stesso parassita del cane e trasmessa dai medesimi vettori della malattia (le zanzare) colpisce anche i gatti. In questi animali la malattia si manifesta con modalità differenti, e per molti aspetti anche più gravi, rispetto a quelle del cane. Per la peculiarità con cui si manifesta e per la difficoltà diagnostica, è sempre stato difficile tracciare un quadro preciso della patologia, facendone sottostimare la reale diffusione.
Continua a leggere