Archive for the Canile Category

Conferenza – viaggio nel vegetarianesimo

Posted in Alimentazione, Ambiente, Animali, Animalisti, Benessere Animale, Campagna di informazione, Canile, Diritti animali, Diritti Umani, Iniziative, Maltrattamento, Natura, no caccia, Petizioni, Protezione animali, Solidarietà, valle d'aosta, Vegetarianesimo, volontariato valle d'aosta on 20 gennaio 2012 by avapa

“Caro amico,
mi chiedi perché non mangio carne e ti domandi per quale ragione mi comporto così. Forse pensi che ho fatto un voto o una penitenza che mi priva di tutti i piaceri gloriosi del mangiar carne. Pensi a bistecche gustose, pesci saporiti, prosciutti profumati, salse e mille altre meraviglie che deliziano gli umani palati; certamente ricordi la delicatezza del pollo arrostito.
Vedi, io rifiuto tutti questi piaceri e tu pensi che solamente una penitenza, o un voto solenne, o un grande sacrificio possa indurmi a negare questo modo di godere la vita e che mi costringa ad una rinuncia.
Sei sorpreso, chiedi: – Ma perché e per quale motivo?
Te lo chiedi con intensa curiosità e pensi di poter indovinare la risposta.
Continua a leggere

LA STORIA DI DREAM NELLE TOCCANTI PAROLE DI CHI HA RESO POSSIBILE UN SOGNO VERSO LA SALVEZZA

Posted in Abbandono, Animali d'affezione, Animalisti, Benessere Animale, Cani, Canile, Protezione animali, Solidarietà with tags , on 7 luglio 2011 by miacis

 INTERVISTA ALLA VOLONTARIA ALESSANDRA COTTI.

Alessandra, la storia di Dream ci ha commosso e ci ha tenuto con il fiato sospeso… Ci racconti e ci aggiorni sulle sue condizioni ?

Sono davvero  tantissimi i lettori che ci  chiedono notizie…!

Come sai il viaggio di ritorno è stato davvero particolare. Lui ha viaggiato con me  nonostante pesasse solo 19 chili,  quando in questi casi normalmente i cani devono viaggiare in stiva ma  proprio per le sue terribili condizioni ha avuto un trattamento particolare.

Sai  era praticamente disidratato con infezioni  su tutto il corpo una  setticemia che lo divorava con dei valori altissimi e non avrebbe comunque  sopportato la pressurizzazione. Il comandante Salvati del volo Alitalia è stato una persona gentilissima,  meravigliosa come tutto il suo equipaggio. Gli hanno riservato le ultime tre file  dell’aeromobile, era il 17 marzo ovvero la festa dell’unità d’Italia e il volo era semivuoto.

Quando siamo arrivati su quell’aereo  il comandante con il consueto benvenuto a bordo ha annunciato ai passeggeri che l’aereo aveva un passeggero speciale  e tutto l’equipaggio si è dato da fare come meglio ha potuto offrendogli acqua e carezze. E’ stato davvero bellissimo e commovente.

Siamo atterrati alle19.30 aBologna e alle 20 eravamo già nella Clinica Veterinaria di Ozzano dell’Emilia (Bo).
Continua a leggere

Tornano le zanzare, attenzione alla filariosi.

Posted in Animali d'affezione, Animalisti, Benessere Animale, Campagna di informazione, Cani, Canile, Cuccioli, Gatti, Gattile, Malattie cani e gatti, Protezione animali, Vacanze, Veterinari with tags , , , , , on 14 aprile 2011 by miacis

Con l’arrivo della bella stagione tornano le famigerate zanzare, nemiche sia dell’uomo che dei suoi amici a quattro zampe. E così tra i proprietari di cani e gatti inizia a serpeggiare la paura della filariosi, malattia letale che può essere prevenuta con la profilassi mensile: un’ottima tavoletta masticabile a base di carne da somministrare, su indicazione del Veterinario, come gesto ‘premiante’, un gesto semplice che può salvare la vita!
Filariosi nel cane: cosa è cambiato?
Sono due le filariosi pericolose per il cane, trasmesse dalle zanzare con il pasto di sangue: la Filariosi Cardiopolmonare e la Filariosi Sottocutanea.
Aumentano i vettori con l’arrivo della zanzara tigre (Aedes alpopictus) che aggiunge la sua attività a quella della zanzara autoctona (Culex pipiens) con un rischio di trasmissione delle Filariosi ormai presente 24 ore su 24.
In seguito all’innalzamento delle temperature, si accorciano i tempi di trasmissione della malattia, con conseguente aumento del numero dei cicli di trasmissione.
Si espande l’area della malattia: dalla tradizionale localizzazione in Pianura padana, comprese le fasce collinari e pedemontane ed in Toscana – la Filariosi cardiopolmonare si è estesa a Nord al Canton Ticino, ed a Sud raggiungendo il Lazio, Abruzzo e Sardegna; la Filariosi sottocutanea è presente nelle stesse aree, al Centro Sud e nelle isole. (presente ormai da molti anni anche in Valle d’Aosta).
Filariosi felina: una malattia diversa da quella del cane
La Filariosi Cardiopolmonare, causata dallo stesso parassita del cane e trasmessa dai medesimi vettori della malattia (le zanzare) colpisce anche i gatti. In questi animali la malattia si manifesta con modalità differenti, e per molti aspetti anche più gravi, rispetto a quelle del cane. Per la peculiarità con cui si manifesta e per la difficoltà diagnostica, è sempre stato difficile tracciare un quadro preciso della patologia, facendone sottostimare la reale diffusione.
Continua a leggere

ANIMALI E CONDOMINIO 2

Posted in Anagrafe Canina, Animali d'affezione, Benessere Animale, Campagna di informazione, Cani, Canile, Civiltà, Colonie feline, Diritti animali, Gatti, Gattile, Legge, Protezione animali, Sanità, valle d'aosta, volontariato valle d'aosta with tags , , , , , , on 6 marzo 2011 by miacis

 

Molte persone che avvertono l’esigenza di vivere con un animale o già vi convivono devono affrontare il problema dei regolamenti condominiali che proibiscono la presenza di animali.

In realtà sono numerose le sentenze che sanciscono a chiare lettere che nessun regolamento o assemblea condominiale può limitare il diritto di proprietà e che quindi non è possibile impedire in alcun modo di tenere animali in condominio.

La sentenza del 24/3/1972 n. 899 della Sezione II della Corte di Cassazione testualmente recita:

“È inesistente il divieto giuridico di tenere cani in condominio. Il regolamento condominiale che contenga una norma contraria è limitativo del diritto di proprietà, quindi giuridicamente nullo. L’assemblea condominale non può deliberarlo”.
Tuttavia, i contenziosi tra condomini pullulano di animali accusati di sporcare gli spazi comuni, di abbaiare, di portare malattie, di infastidire.
Molto spesso si tratta di esagerazioni frutto di acredini tra umani, in cui gli animali hanno pochissima responsabilità e ne fanno tuttavia le spese.
Ma è possibile proibire la presenza degli animali nei condomini?
Sul sito della LAV di Verona, la risposta ai più comuni quesiti:

Solo in rarissimi casi il Giudice e l’Autorità Sanitaria possono imporre l’allontanamento di un animale dal condominio.
Esclusivamente nell’ipotesi in cui all’atto dell’acquisto o della locazione sia menzionata l’esistenza di un regolamento di tipo contrattuale con esplicito divieto di detenere animali (per avere efficacia vincolante il regolamento deve essere menzionato e accettato negli atti di acquisto e locazione) esso sarà infatti vincolante.
Continua a leggere

ANIMALI E CONDOMINIO

Posted in aiuto, Animali d'affezione, Benessere Animale, Campagna di informazione, Cani, Canile, Colonie feline, Diritti animali, Gatti, Legge, Protezione animali, volontariato valle d'aosta with tags , , , , , , , on 5 marzo 2011 by miacis

 

Può il regolamento di condominio vietare la detenzione di animali domestici in appartamento?

 In linea di massima è da ritenersi illegittimo un eventuale divieto generalizzato di tenere animali nel proprio appartamento. Il regolamento condominiale, difatti, non può comunque andare a ledere il diritto di ciascun condomino a godere in modo pieno ed esclusivo dell’appartamento in proprietà ai sensi dell’art. 1138, 4°comma C.c. e, dunque, di vivere con un animale da compagnia nell’ovvio rispetto delle regole di buon vicinato.

 Può il regolamento condominiale predisposto dal costruttore dell’immobile prevedere una clausola contenente il divieto di detenzione di animali?

 Ferma restando la sua illegittimità sostanziale, può accadere che detto tipo di regolamento preveda una clausola di tale tenore nel qual caso il proprietario dell’appartamento non potrà non ritenersi, almeno formalmente, vincolato perché la clausola risulta contrattualmente accettata in sede di rogito. Bisogna però ricordare come l’orientamento giurisprudenziale prevalente nega al regolamento condominiale la possibilità di imporre validamente il divieto di tenere animali ai singoli condomini, a maggior ragione se detti animali non provocano particolari molestie ai vicini di casa o siano detenuti in appartamento da diversi anni.
Continua a leggere

Nuova LEGGE REGIONALE per la tutela ed il corretto trattamento degli animali d’affezione!!!

Posted in Abbandono, Anagrafe Canina, Animali, Animali d'affezione, Animalisti, Benessere Animale, Campagna di informazione, Cani, Canile, Civiltà, Colonie feline, Diritti animali, Gatti, Gattile, Iniziative, Legge, Protezione animali, Sanità, soccorso animali, valle d'aosta, Veterinari, volontariato valle d'aosta, zoologia etologia on 17 dicembre 2010 by avapa

Legge regionale 22 novembre 2010, n. 37.
Nuove disposizioni per la tutela e per il corretto trattamento
degli animali di affezione. Abrogazione della legge
regionale 28 aprile 1994, n. 14.

potete consultarla al seguente link

http://www.regione.vda.it/amministrazione/leggi/bollettino_ufficiale_new/archive/2010/51-2010-1.pdf#Page=1

VdA: Approvato il DDL per la tutela degli Animali d’affezione

Posted in Abbandono, Anagrafe Canina, Animali d'affezione, Animalisti, Benessere Animale, Campagna di informazione, Cani, Canile, Colonie feline, Diritti animali, Gatti, Gattile, Legge, Maltrattamento, Protezione animali, Randagismo, valle d'aosta with tags , , on 23 novembre 2010 by miacis
 
L’Assemblea ha approvato all’unanimità il disegno di legge che reca nuove disposizioni per la tutela e il corretto trattamento degli animali di affezione e che abroga la norma regionale n. 14 del 1994.

L’iniziativa legislativa si compone di 33 articoli tendenti a favorire il rispetto degli animali di affezione e la prevenzione del randagismo, come riconosciuto anche dal Trattato dell’Unione europea.

Il disegno di legge è stato illustrato dal Vicepresidente della III Commissione, Piero Prola (UV), anche a nome del Consigliere Alberto Crétaz (UV).

“Il testo – ha detto Prola – è frutto di un lavoro di concertazione che ha coinvolto l’Assessorato alla sanità, salute e politiche sociali, l’USL, il Celva e l’Avapa, ed è stato definito con l’apporto e l’integrazione della proposta di legge presentata dal gruppo Alpe attraverso un lavoro di armonizzazione svolto dai relatori e analizzato, discusso e approvato dalle Commissioni III e V. Parecchie sono le novità rispetto alla legge precedente, quali l’introduzione degli animali di affezione per le attività assistenziali e per percorsi terapeutici; l’anagrafe canina, definendo le modalità di iscrizione e di gestione, con la possibilità di inumazione delle spoglie in terreni privati; l’istituzione del canile regionale, con l’inserimento dei rifugi comunali per cani, le colonie per gatti con i relativi custodi, il gattile regionale; infine alcune modalità per la prevenzione del randagismo dei cani e dei gatti, dei contributi regionali alle imprese agricole per la tutela del patrimonio zootecnico e la costituzione di una Commissione Paritetica regionale che ha il compito di monitorare l’applicazione della legge sui fenomeni del randagismo e di adottare le necessarie strategie nel caso di insorgenza di problematiche. Viene inoltre prevista l’emanazione, entro 180 giorni, di un Regolamento che definisca i criteri minimi da rispettare per la detenzione degli animali.”
Continua a leggere