Archive for the Adozioni Category

Inasprite le pene per i traffici illegali di cuccioli.

Posted in Adozioni, Animali d'affezione, Animalisti, Benessere Animale, Campagna di informazione, Cani, Cuccioli, Diritti animali, Gatti, Legge, Maltrattamento, Protezione animali, Sfruttamento with tags , , , , on 28 ottobre 2010 by miacis

Il traffico di cuccioli diviene reato. OdG On. Giammanco su taglio coda                                                                       

    
Gabriella GiammancoCon la ratifica della Convenzione di Strasburgo, a 23 anni dalla sua emanazione, il traffico irregolare di cuccioli diviene in Italia un reato a tutti gli effetti, punibile con sanzioni amministrative fino a 1000 euro per ogni animale senza certificati per ogni animale introdotto illegalmente. La Convenzione introduce anche sanzioni amministrative accessorie per gli trasporta gli animali irregolarmente e per i titolari delle aziende complici dell’introduzione illecita di animali.
Aumentate anche le sanzioni previste nel Codice penale per i reati di maltrattamento e uccisione  di animali, reato punibile con la reclusione fino a 18 mesi. Le multe previste passano invece da 3000 a 15000 euro a da 5.000 a 30.000 euro. Completamente cancellate già dall’esame in Senato invece le norme che miravano ad eliminare la possibilità di intervenire con interventi ai fini venatori ed estetici.
Continua a leggere
Annunci

URGENTE – Cuccioli cercano casa

Posted in Abbandono, Adozioni, aiuto, Benessere Animale, Campagna di informazione, Cani, Canile, Civiltà, Cuccioli, Diritti animali, Maltrattamento, soccorso animali, Solidarietà, Sterilizzazione, volontariato valle d'aosta on 14 giugno 2010 by avapa
tredici….piccoli …di poco più di un mese ….

erano in uno scatolone sul ciglio di una strada periferica..

nella famigerata puglia…a molfetta…prov. di bari….

alcuni dormivano..altri si lamentavano……

così piccoli e indifesi….non potevamo lasciarli lì….

soprattutto dopo l’ultimo nefasto evento ..

..di avvelemamento cuccioli in una città vicina alla ns..corato….

tutto quel che siamo riusciti ad offrire loro è stato un minuscolo box nel canile municipale della città…

13 CUCCIOLINI IN UN BOX DI MQ 1,50 X 1,00

mentre discutevamo con gli organi competenti (???) perchè venissero tolti dalla strada….

ci chiedevamo se in fondo quella fosse la scelta giusta….

così tanti in un posto così tanto piccolo…

…con tutte le cautele di questo mondo finiranno per ammalarsi…..

vi prego…cerchiamo per loro stalli ed adozioni……contattateci

li accompagniamo ovunque ci sia l’opportunità di un posto dignitoso ….

non oso immaginare cosa accadrà appena cominceranno a crescere un pochino…

NON ABBANDONATECI……..NON ABBANDONATELI…..

PER INFO: francidevirgi1@tin.it

340.9018058

nb: vi prego fate girare a più non posso e pubblicate sui siti…grazie..francesca

Chiude ufficialmente la sperimentazione sui Gatti in Italia.

Posted in Adozioni, Ambientalisti, Animali d'affezione, Animalisti, Benessere Animale, Diritti animali, Gatti, Gattile, Legge, Protezione animali, Vivisezione with tags , , , , , , , , on 26 marzo 2010 by miacis

 

Con grande gioia vi annunciamo che il centro I-CARE – International Center for Alternatives in Research and Education (www.icare-worldwide.org e www.icare-italia.org), grazie all’aiuto di diverse associazioni e numerosi volontari, con piu’ di 400 sperimentazioni bloccate e 6000 animali riabilitati, è avviato verso nuovi progetti antivivisezionisti sia in Italia – in cui l’associazione animalista di riferimento è la Lega Antivivisezionista Lombarda – LeAL (www.leal.it) – che all’estero, dove l’I-CARE si avvale anche della collaborazione dell’Associazione svizzera ATRA (www.atra.info).

In particolare, gli ultimi progetti dell’I-CARE hanno portato alla sostituzione dell’uso di animali con metodiche alternative nelle sperimentazioni condotte in nazioni africane, asiatiche ed est-europee, contrastando il trasferimento dei laboratori di vivisezione occidentali verso quelle nazioni dove la cultura animalista è totalmente inesistente (il caso della chiusura in Italia e riapertura in Cina degli stabulari della Glaxo è il primo caso italiano noto).
Continua a leggere

Morgan ha pochi mesi. Morgan non vede e non sente. Morgan ha bisogno di te.

Posted in Abbandono, Adozioni, aiuto, Animali, Animali d'affezione, Benessere Animale, Cani, Canile, Comportamento, Cuccioli, Diritti animali, Emergenza, Iniziative, Natura, Patologie, Protezione animali, Randagismo, Rifugio, soccorso animali, Solidarietà, valle d'aosta, volontariato valle d'aosta on 7 gennaio 2010 by avapa

Ecco Morgan.
Un cucciolotto dalla pancia rosa, il naso rosa, e gli occhi rosa. Perchè non ha i bulbi oculari.
Ha il pelo lungo lungo, Morgan. E’ bellissimo, ma nessuno si interessa a lui.
Perchè Morgan non è solo cieco. E’ anche quasi completamente sordo.
E’ nato così.
Ed essendo nato così, per lui non c’è stato maltrattamento, non ha paura dell’uomo, è un cucciolo baciosissimo, ti lecca le mani, scodinzola come un matto e si mette a pancia all’aria. Vive con tutti i cuccioli in una stanza, e non si isola: interagisce, per quanto possa farlo, con gli altri piccoli.
Non è un cucciolo spaventato, se lo tocchi all’improvviso non sobbalza, scodinzola.
Le volontarie si stanno adoperando per far si che Morgan impari il più possibile a fidarsi sempre dell’uomo, ad essere sereno nell’ambiente, a giocare, ad andare in passeggiata (è assolutamente possibile, abbiamo in canile altri due adulti con lo stesso problema, e vi assicuro che escono al guinzaglio).

Morgan ha un ottimo carattere, e ci sono tutte le premesse per tirar fuori da lui le sue potenzialità.
E’ chiaro che non potrà mai essere un cane normale, ma neanche un vegetale. Potrebbe avere una buona vita, se ci fosse una famiglia disposta ad accoglierlo ed amarlo. In una casa potrebbe diventare autonomo, prendendo i suoi punti di riferimento fissi.

I suoi sensi sono dimezzati, ma il suo cervello, il suo animo e il suo cuore non lo sono: cerca quello che cercano tutti: cure, riparo, affetto. Una casa, una famiglia che non lo abbandoni in giardino per sempre.

Se ci pensate bene, non è così difficile offrirgli questo.

Per informazioni

Canile Regionale di Aosta
loc Croix Noire
11020 St Christophe (AO)
Telefono 0165 34627

Nuovo anno nuovi abbandoni! SOS Cavie

Posted in Abbandono, Adozioni, aiuto, Animali, Animali d'affezione, Benessere Animale, Diritti animali, Facebook, Protezione animali, Roditori, valle d'aosta, volontariato valle d'aosta on 3 gennaio 2010 by avapa

il primo abbandono di quest’anno riguarda un’intera famiglia di porcellini d’india… 4 femmine 3 maschi e 4 cuccioli
ADESSO SIAMO IN CERCA DI ADOTTANTI…
Un po di storia
Il porcellino d’India (noto anche con il nome di cavia), è uno dei più popolari compagni di gioco dei ragazzini di tutto il mondo. Continua a leggere

Canile Regionale – quattro zampe adottabili

Posted in Abbandono, Adozioni, Animali, Animali d'affezione, Benessere Animale, Cani, Canile, Diritti animali, Protezione animali, Randagismo, Rifugio, Solidarietà, valle d'aosta, volontariato valle d'aosta on 13 novembre 2009 by avapa

Aiutateci a far conoscere i nostri cani: potete consigliare a tutti (anche a chi non ha facebook) la visione di questo album all’indirizzo http://www.facebook.com/album.php?aid=417&id=1819296264&l=167c67147b

NOI VOLONTARI.

Posted in Adozioni, aiuto, Animali d'affezione, Benessere Animale, Cani, Canile, Colonie feline, Diritti animali, Gattile, Protezione animali, soccorso animali with tags , , , , on 29 ottobre 2009 by miacis

A02JAA 

Chi è un volontario animalista?

E’ una persona che all’inizio ha del tempo da dedicare a una causa benefica. All’inizio.

Poi finirà per non avere tempo neanche per se stesso: questo se sarà un bravo volontario.  I volontari operano nei/dai posti più disparati.  Dai bagni degli uffici, in fila alle casse del supermercato, nelle aree di sosta in autostrada, nei camerini dei negozi.  In disparte negli angolini dei posti più impensati li vedi parlare sottovoce ai loro cellulari, scartabellando nelle loro agendine. Sono quelli che chiedono permessi velocissimi in ufficio per poi tornare magari dopo un’oretta o due ,spettinati, sconvolti ma con il sorriso sulle labbra e il sedile della macchina tappezzato di peli.  Vivono in simbiosi con il loro cellulare, che vibra spesso, ma se il capo è vicino non rispondono mai.  La loro mail è costantemente costipata da appelli. Continua a leggere