Appello Urgente, 25 cani in cerca di casa… Aiutateci ad Aiutarli!

Riporto parte della lettera originale indirizzata all’AVAPA, chiunque abbia la possibilità di ospitare uno o più di questi cani ci contatti, massima urgenza, diamo una mano alla Sig.ra Franca

“… le riassumo brevemente il caso di questi 30 cagnetti, che nel novembre 2006 nel comune di Ardea (Roma) hanno perso il loro papà. La persona in questione, era un signore anziano di nome Antonio che aveva raccolto 30 cani dalla strada, in quei luoghi dove l’abbandono, colpisce ancora in modo molto incisivo. Io all’epoca abitavo a Pomezia con mia figlia, ed ero a conoscenza di quella realtà, spesso aiutavo con apporto di cibo per i cani del sig. Antonio, perchè era un povero pensionato. Quando egli morì a causa di un brutto male, il proprietario della casetta che Antonio affittava, mi contattò dicendomi che poiché non vi erano parenti pronti ad accogliere le bestiole che nel contempo erano diventate 27 (tre erano morti non so bene come!), avrebbe chiamato un veterinario consenziente per far abbattere i cani. Io lo pregai di lasciarmi un paio di settimane per risolvere il problema, chiamai il sig. Gatto che vive in Svizzera ed aveva una casa ad Ardea e come me adora i cani, lo informai del fatto e lui si precipitò ad aiutarmi. Togliemmo i cani dal posto dove rischiavano la morte, e li appoggiammo nella casa del Sig. Gatto ad Ardea, in attesa di trasferirli in un luogo più adatto, (anche lì avemmo delle segnalazioni alle autorità competenti, da parte di persone che abitavano nel circondario). Facemmo sterilizzare le femmine a nostre spese, visto che tre di quelle erano già gravide, fu una forte spesa, erano parecchie ma era necessario, li vaccinammo e li curammo…” il Sig. Gatto affittò un terreno in località Tarano /Selci, il luogo che avrebbe potuto ospitare temporaneamente i cani in attesa di adozioni. “Dopo circa un mese dal trasferimento dei 22 cani a Tarano/Selci, (gli altri erano stati accolti nella proprietà della signora Franca e qualcuno era rimasto ad Ardea) ricevemmo la visita della Forestale del luogo, della Asl veterinaria e dei carabinieri: erano stati fatti degli esposti per sloggiare i cani, non graditi dalle persone che abitavano nelle zone circostanti, (siamo perfino finiti sulla prima pagina di un giornale locale). Allora la struttura è stata posta sotto sequestro, perchè non rispondeva alle norme sanitarie Asl… Ho scritto raccomandate e fax, non so più neanche io a quante istituzioni, mi sono presentata anche di persona, non mi è stata mai accordata nessuna considerazione e non ho ricevuto nessun riscontro: nè dalle fondazioni e neppure dalle strutture statali… (Responsabili della Muratella, associazione per i diritti degli animali, nonchè assessorato all’ambiente) senza ottenere nessun riscontro. Siamo allo sfinimento, 38 cani da accudire…”
Dal gennaio del 2008 i 25 cani si trovano nel giardino di una villetta a Poggio Mirteto, il proprietario ha concesso loro di appoggiarli fino alla fine di settembre 2009.
Qualcuno aveva promesso loro sistemazione per 10 cani che è stata ritrattata.
i cani sono di diversa età e tagli, ci siamo offerti per accoglierne qualcuno ma abbiamo bisogno della collaborazione di tutti.
VI PREGO MASSIMA DIFFUSIONE
per informazioni: AVAPA Onlus Associazione Protezione Animali Valle d’Aosta tel/fax 0165/34627, chi fosse interessato ad aiutare Franca prenda contatti con noi e vi forniremo il contatto diretto.
le foto dei cani a questo link

http://www.facebook.com/reqs.php#/album.php?aid=7535&id=1819296264&ref=share

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: