Luca Rossi at work! Valgrisanche (AO) 24/25-05-2008

Chi è Luca Rossi

Luca Rossi è un profondo conoscitore della mente del cane ed è il fondatore e Direttore Tecnico del C.S.d.C. Italia , scuola di pensiero e di formazione cinofila ormai presente in maniera capillare in tutta Italia con le sue attività volte sia a professionisti del settore che ai privati.

Sin da bambino ho dimostrato interesse per il mondo della cinofilia, senza mai aver provato una particolare attrazione per tutto ciò che riguarda l’addestramento. La mia attività principale è rivolta alla gestione del territorio, prevenzione al randagismo e problematiche connesse al fenomeno. Un casuale invito a partecipare ad un Weekend Dog condotto da un simpatico incrocio tra un terranova e Pavarotti, forte della sua esperienza ventennale, costruita sulla base di studi condotti dai teorici dell’apprendimento Skinner e Pavlov ed ecco che alcune intuizioni prendono vita. Il Monty Roberts all’italiana oserei dire, non ho mai visto un altro uomo prima d’ora rapportarsi così con un cane, e non parlo di Lorien o Estrid le sue stelle; qualsiasi cane entrava in contatto con Luca iniziava a pendere dalle sue labbra… Un Uomo con un’unica passione, l’amore per i cani. Parole sussurrate, tensioni inesistenti, amore incondizionato ed ecco aprirsi un nuovo mondo, un nuovo modo di comunicare, un approccio gentile, il tutto volto a migliorare il rapporto tra cani e proprietari.

Durante questi incontri gli argomenti cinotecnici vengono trattati, in maniera piacevole e coinvolgente, sia dal punto di vista teorico che soprattutto da quello pratico, con prove ed esercizi sul campo volti a risolvere i piccoli grandi problemi quotidiani della gestione dell’amato Fido e migliorare la relazione cane-padrone. w/e dog e settimana vacanze

I sistemi pedagogici, tesi all’insegnamento dei comandi, prevedono un approccio votato all’intesa ed alla condivisione di momenti piacevoli. Il Cane impara che è bello ascoltare il Proprietario, il Proprietario sperimenta che è bello insegnare al Cane.Dopo l’istituzione delle aspettative nel Cane la progressione tecnica diventa veloce, il tutto caratterizzato da grandi possibilità di memorizzazione dei comandi da parte del Cane.

Presto presenteremo, con il benestare di Luca, alcuni video realizzati durante il week end di lavoro… nel frattempo visitate www.lucarossi.com

Annunci

3 Risposte to “Luca Rossi at work! Valgrisanche (AO) 24/25-05-2008”

  1. elfrida Says:

    mio cane ha un problema, si gratta in continuazione anche di notte dorme poco .. le orecchie sono ormai senza peli e le fa anche sanguinare,mi hanno detto che e allergico alla carne quindi adesso li do forza 10 come mi ha consigliato il veterinario ma continua a grattarsi .. mi han dato cortisone , niente da fare anneci mi sembra che e peggio ho iniziato a marzo con le fiale per le zecche e le pulci ,sul corpo gli arriva come delle croste che li fanno prurito ma il peggio e che i testicoli li prudano talmente che piange quando le tocchi a pena!!non so più cosa fare per aiutarlo e mi servirebbe un consiglio per il mio Bimbo (si chiama così)
    vi ringrazio e spero avere una risposta rapida .. per luì

  2. Ciao Elfrida,
    Il prurito nel cane è un sintomo comune a molte malattie e per questo a volte non è facile giungere ad una diagnosi.
    Per affrontare i problemi dermatologici il veterinario deve innanzitutto conoscere molto bene l’animale e le sue abitudini di vita: età, sesso, cosa mangia, dove vive, viene in contatto con altri animali…….
    La valutazione dello stato di salute dell’animale nel suo complesso permette di evidenziare eventuali patologie: il prurito, infatti, può essere anche un sintomo di malattie che coinvolgono gli organi interni.
    Purtroppo mancano molti dati relativi al cane e non vengono indicati quali accertamenti sono stati già fatti.
    Prima di giungere alla diagnosi di allergia alimentare bisognerebbe infatti eseguire tutta una serie di accertamenti volti ad escludere tutte le altre malattie che possono causare prurito.
    In dermatologia il cortisone viene a volte utilizzato per alleviare il prurito causato da una malattia su base allergica e/o atopica. In questo caso specifico sembra che l’utilizzo di questo farmaco non abbia portato ad un miglioramento del quadro clinico bensì ad un suo peggioramento: questa importante informazione potrebbe indicare che ci troviamo di fronte ad un problema parassitario e non allergico!
    Purtroppo non posso dare un aiuto concreto al tuo cagnolino perché non è possibile arrivare ad una diagnosi con le poche informazioni indicate e in assenza di una visita clinica, ma posso comunque indicare alcuni principi generali per cercare di aiutarti ad affrontare il problema fin tanto che il tuo veterinario giunge ad una diagnosi e quindi possa impostare una terapia specifica.
    – dieta: di tipo ipoallergenico. In commercio ne esistono di diverse marche: se c’è il sospetto di un’allergia alimentare si deve scegliere un mangime che contenga una fonte proteica completamente nuova per il cane (esistono mangimi a base di uova, di pesce, di carne di cervo, anatra, cavallo..) oppure scegliere un mangime “Allergen Free” che puoi trovare nei negozi specializzati. È importante che il cane mangi SOLO il mangime scelto: anche un piccolo pezzo di un altro alimento può annullare gli effetti benefici della dieta
    – antiparassitario: i parassiti che possono provocare intenso prurito sono la pulce (alcuni cani sono addirittura allergici alla saliva della pulce) e gli acari. Esistono dei prodotti che sono efficaci contro entrambi questi parassiti (li trovi solo in farmacia e necessitano di ricetta medica) e devono essere applicati ogni 15 giorni. Una pulizia accurata dell’ambiente in cui vive il cane è fondamentale per poter interrompere il ciclo biologico della pulce: le uova e le forme larvali di questo parassita si trovano nell’ambiente!
    – collare Elisabetta: l’utilizzo del collare Elisabetta serve ad evitare che il cane si lecchi e si mordicchi il corpo e si gratti le orecchie.
    – bagno medicato e tosatura: nei problemi dermatologici l’utilizzo di shampoo specifici può aiutare a dare sollievo al cane e a risolvere prima il problema.

    In presenza di problemi dermatologici che determinano un grave disagio all’animale, in mancanza di una diagnosi e di una terapia efficace, consiglio di rivolgersi a medici veterinari specializzati in dermatologia veterinaria in grado di svolgere tutti i test necessari per giungere ad una diagnosi definitiva.
    Auguri per il tuo Bimbo
    il Veterinario

  3. salve , il mio cane ha più o meno 3 mesi , durante il giorno si gratta e si lecca in continuazione la pancia e il pene , che vuol dire ? l’antipulci ce l’ha , nn capisco cosa può avere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: