Cani e Gatti Obesi

cane-obeso.jpg
Avete mai incontrato in natura cani e gatti obesi? Ricordate che rendere obeso un animale è una forma di maltrattamento… Buona lettura
Ansa – Fuori pasto contro la noia, piccoli premi, porzioni di cibo generose, poco movimento e il danno ègatto-obeso.jpg fatto: così cani e gatti, alla stregua dell’uomo, mettono su chili di troppo, fino al sovrappeso e all’obesità, rischiando gravi malattie. Nella società del benessere a fare i conti con la bilancia sono anche gli animali di casa, perfino quelli esotici, troppo viziati. “Per il loro bene non umanizzateli, né nell’educazione né nell’alimentazione”, chiede la veterinaria specialista in nutrizione Cinzia Sanna, riferendo uno studio dell’Università di Torino, condotto nel Nord Italia. Su 350 cani il 35,2% è risultato in sovrappeso e tra questi l’8% obeso.

Tra i fattori che influiscono, l’età media, la castrazione (i maschi operati sono a rischio il doppio), la sterilizzazione, l’alimentazione casalinga, decisamente più appetibile di quella commerciale.

Prima di una cura dimagrante, spiega Sanna, bisognerà visitare l’animale, pesarlo, misurargli la circonferenza vita. Poi verrà collocato in una scala internazionale (da 1 a 5 o da 1 a 9) e il valore medio indicherà il peso ideale.

Vengono inoltre calcolate le Kcal di base, considerando fattori che variano a seconda dell’età, del temperamento, dell’attività fisica, della temperatura ambientale. Ai proprietari va ricordato che la cura del peso negli animali è fondamentale, come nell’uomo: anche loro rischiano problemi cardiaci, ortopedici, diabete.

Ecco il decalogo della nutrizionista per gli amici a quattro zampe.

1 – Il fabbisogno dipende dal tipo di vita: un animale che sta molto fermo deve mangiar meno di un cane da lavoro. Una cosa è alimentare un cucciolo, un’altra un anziano. L’animale non va umanizzato: alla base della sua alimentazione ci sono proteine, poi grassi, carboidrati e fibre.

2 – Pasti piccoli, frequenti, orari fissi: almeno due al giorno, meglio cinque. Consultare il veterinario: no al fai-da-te.

3 – Controllare il peso almeno una volta al mese. Alla palpazione, in un cane nel peso-forma, si devono sentire le costole. Il proprietario spesso vuol nascondere il problema.

4 – L’attività fisica (corsa o passeggiata, a seconda dell’età, della salute e della stagione) è basilare, e non solo nella perdita di peso.

5 – Mai dare ossa al cane: quelle lunghe e sottili possono bucare stomaco e intestino, con il ginocchio di bue c’é rischio di occlusioni intestinali. Se si vogliono far allenare i denti, meglio un pezzo di pane secco.

6 – Spesso non si sa quanto beve l’animale. Il suggerimento è di mettere l’acqua in una bottiglia e riempire la ciotola solo con quella. A fine giornata si vedrà quanto ha bevuto. Ma dopo la passeggiata o la corsa è meglio far bere il cane quanto vuole, ma a più riprese.

7 – Frutta (con moderazione) e verdura possono servire per la digestione e aiutano l’intestino. Bene zucchine, carote, fagiolini, zucca (mai verdure a foglia larga). Ma se l’animale mangia un buon preparato commerciale non c’é bisogno d’altro.

8 – Il cane un giorno a digiuno può stare, occhio all’inappetenza del gatto: è un segnale negativo.

9 – Alimenti iperenergetici: servono agli animali da lavoro o che si muovono molto. Gli integratori generalmente non occorrono se l’alimentazione è corretta e non ci sono problemi.

10 – Ricordare ogni giorno che l’alimentazione accompagna l’animale per sempre: vuol dire investire nella sua salute e nelle buone prospettive di vita. Anche lui, come l’uomo, è ciò che mangia.

Annunci

5 Risposte to “Cani e Gatti Obesi”

  1. Quello che dici tu è tutto vero e giustissimo.

    Ora, invece, faccio la battuta: io e Nelson cerchiamo una goverante…!

  2. L’alimentazione è una scienza… io Vi consiglierei un nutrizionista!

  3. pfiuuu…noi (2cani, 2gatti e 1cavallo) abbiamo superato l’esame palpazione e la mia padrona, la c., ha superato la prova decalogo del nutrizionista…medaglia medaglia medaglia!

  4. ciniofila Says:

    volevo sapere se esiste una legge,
    oppure una sentenza, o qualsiasi cosa legale in cui si afferma
    “che rendere obeso un animale è una forma di maltrattamento”
    perchè vorrei difendere i diritti di un cane a cui tengo molto.

    Grazie!

  5. “rendere obeso un animale è una forma di maltrattamento”

    e anche, per quanto possa sembrare assurdo, un contributo all’inquinamento e, indirettamente, al traffico,vedi http://stop.zona-m.net/it/node/92

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: