Parliamo di Pet Therapy

pet-therapy.jpgAosta – Quando l’affetto di un amico a quattro zampe aiuta a guarire. Parliamo della Pet Therapy, una disciplina sempre più diffusa, anche negli ospedali italiani, per i suoi effetti benefici su malati piccoli e grandi. Lo psichiatra Boris Levinson ne parla per la prima volta nel 1961, definendo l’animale come un utile mediatore per ristabilire i contatti sociali e i processi comunicativi che avvengono attraverso scambi affettivi e giocosi e che rendono più gradito l’incontro terapeutico.

Successivamente, la Pet Therapy fu applicata ad adulti con problemi psichiatrici e anziani ricoverati in ospedali geriatrici, e i medici riconobbero subito un effetto catalitico del cane o del gatto sul paziente, che gli permetteva di instaurare una relazione dapprima uomo-animale e successivamente anche con altre persone. La Pet è una disciplina incentrata sull’utilizzo di una relazione fra uomo e animale, il tutto a scopo curativo, ma non solo. Gli esperti hanno visto, che la compagnia di animali ha effetti benefici, riesce a calmare l’ansia, allevia l’ipertensione e ha effetti utili anche sui disturbi alimentari. La Pet Therapy, oggi, è consigliata dai medici per curare e alleviare anche noia, depressione, disturbi del sonno e disturbi comportamentali. Oggi, gli amici a quattro zampe vengono utilizzati anche nelle corsie degli ospedali, come quello di Tradate e Busto Arsizio. In molti casi, i <cani medici> provengono propri dal canile. Alle spalle anche loro hanno spesso esperienze traumatiche, difficili, ma forse, proprio per questo, riescono a dare tanto affetto. Sicuramente, la Pet Therapy non guarisce dalle malattie ne risolve casi clinici, non èé sufficiente affiancare un animale a una persona sofferente per la guarigione, ma una corretta applicazione della Pet-Terapy, monitorata da una équipe composta da veterinari, psicologi, medici, educatori, può contribuire a velocizzare la risposta ad una cura. E soprattutto, un amico a quattro zampe riesce a dare tanto affetto. Spesso, sono propri le persone sole, come gli anziani, ad avere bisogno di compagnia, di affetto, di sentirsi utili. E avere vicino un animale, fa sicuramente loro del gran bene.

Cristina

Advertisements

Una Risposta to “Parliamo di Pet Therapy”

  1. Posso aggiungere che il cane del Dott. Levinson era un cocker? Scusa ma non ho saputo resistere!!!
    🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: