Perchè il mio cane mastica gli oggetti?

masticare.jpgI cani masticano per vari motivi. Mordono quando stanno spuntando i denti definitivi e questo è motivo ovvio che tutti noi comprendiamo e, fino a una certa misura, accettiamo. Però poche persone sanno che alcuni cani attraversano un altro periodo di dentizione quando i loro denti definitivi si sistemano all’interno dell’osso della mascella, cosa che avviene fra i sei e i dodici mesi. In alcuni casi questo causa molto fastidio e provoca un assoluto bisogno di masticare.

Una dieta scorretta può causare il bisogno di masticare, specialmente se carente di fibre, elemento che il cane si procurerà masticando gli stipiti delle porte, le gambe dei tavoli, i tessuti e i rotoli di carta igienica. La mancanza di stimoli fisici e mentali può essere un’altra causa di questo comportamento perchè il cane si annoia. Un cane annoiato che sia lasciato solo tutto il giorno può avventarsi sulle scarpe nuove della padrona, perchè hanno un buon odore di cuoio e perchè portano anche il suo odore: il cane le lecca e le rosicchia in parte come azione autoconsolatoria e in parte per giocare. Più il cane lecca e rosicchia, più le scarpe si ammorbidiscono diventando un fantastico giocattolo da masticare. L’intero atto del masticare diventa un’autoricompensa. A volte capita che una scarpa si laceri nel tentativo di allargarla e il cane può finalmente riposare su un richiamo chimico che gli ricorda la padrona. Questi comportamenti non sono dispetti o desideri di distruggere volontariamente cose di valore, dato che i cani non hanno il senso del valore. Per tutto il tempo in cui il cane mastica, si sta autopremiando. Per lui è quindi un forte trauma quando tornate a casa e lui vi corre incontro con grande felicità, ricevendo però in cambio una reazione di rabbia e aggressività da parte vostra che lo getta nella più totale confusione. Questa confusione provoca ansia, che è un’altra causa di questo comportamento. Prima di corregere un masticatore problematico, bisogna stabilire le cause di questo comportamento, occorre considerare: l’età in relazione allo sviluppo dentale; il livello di attività in relazione all’esercizio fisico svolto; un eventuale iperattaccamento al padrone, che farà nascere nel cane il bisogno di rimanere vicino a qualcosa che abbia il profumo della persona in sua assenza; un’eventuale carenza di fibre causata da un’errata alimentazione; l’eventuale presenza di uno stato di ansia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: